Crash Test: quando si verifica lo scenario peggiore

Il DEKRA Crash Test Center di Neumünster è raramente aperto al pubblico. La maggior parte dei test per conto dei clienti sono estremamente riservati. Oltre alle autovetture tradizionali, in questa struttura ultramoderna vengono ufficialmente testati anche veicoli con sistemi di guida alternativi.

Un silenzio nervoso aleggia nel DEKRA Crash Test Center Neumünster. Quasi tutti i presenti si chiedono con ansia: "Il test andrà come previsto?” Ci è voluta quasi un'ora per fissare i sensori al manichino del crash test e montarlo perfettamente su un monopattino elettrico, facendo in modo che rispecchi il più possibile la realtà. Improvvisamente, il cavo di trazione entra in azione, e il monopattino viene accelerato a 20 chilometri all'ora lungo un binario di guida, prima di schiantarsi frontalmente contro il marciapiede. Il manichino vola sopra il manubrio e atterra accasciandosi un buon metro oltre il marciapiede. "Wow, questo è quello che io chiamo un salto", commenta Peter Rücker, responsabile della ricerca sugli incidenti di DEKRA. Il risultato rivela che, anche se i piloti possono pensare di sembrare più cool senza casco, un cappello e gli occhiali da sole non servono a nulla per proteggere la testa in caso di caduta. "In questo caso, le forze esercitate sulla testa erano chiaramente al di fuori dei limiti consentiti, il che potrebbe significare lesioni alla testa irreversibili", spiega Rücker.

Risultati dettagliati nel Rapporto sulla sicurezza stradale

Per gli esperti di DEKRA si tratta di importanti spunti che saranno integrati nell'attuale Rapporto DEKRA sulla sicurezza stradale 2020, che sarà pubblicato nel corso di quest'anno. Al DEKRA Crash Test Center di Neumünster, non è solo il Gruppo a poter testare i pericoli che corrono le persone che viaggiano su due o quattro ruote. Lo stabilimento nel nord della Germania è anche il punto di partenza per molti produttori di veicoli che vogliono testare i loro prototipi e modelli di pre-produzione, al fine di raccogliere gli esiti dei test necessari per ottenere l'autorizzazione nazionale e internazionale.
A tal fine, il sito offre una protezione completa dei prototipi attraverso un sistema di accesso elettronico che impedisce l'ingresso non autorizzato. I clienti possono preparare le loro prove in uffici completamente attrezzati, mentre blocco dello scarico e una starting box separata e a temperatura controllata proteggono ulteriormente i prototipi dei produttori. "Raramente il pubblico ha l'opportunità di vedere un incidente qui. La maggior parte delle prove qui viene eseguita in segreto. Tutto è pensato per garantire questo. Solo quando effettuiamo crash per la DEKRA Accident Research o per la stampa sotto la nostra direzione c'è la possibilità di un pubblico", spiega Thilo Wackenroder, direttore del Crash Test Center DEKRA. Questi crash test sugli e-scooter sono una di quelle rare occasioni.

Il casco previene un esito peggiore

Il manichino, questa volta con il casco, è finalmente pronto per la seconda prova sul monopattino elettrico. Ora gli esperti di incidenti DEKRA stanno cercando di scoprire quali effetti abbia l'uso del casco protettivo e come cambia il comportamento d'impatto del manichino quando l'e-scooter colpisce il marciapiede con un angolo. Ancora una volta, il monopattino viene accelerato e si scontra con il marciapiede. Il manichino viene lanciato, e atterra violentemente sul cemento. I suoi occhiali da sole vengono catapultati via e anche la visiera parasole del casco schizza via. Questa caduta sarebbe anche molto dolorosa per il pilota, ma il casco ha evitato lesioni peggiori. Le forze d'impatto esercitate sulla testa rimangono moderate.

Ogni anno, tra le 150 e le 180 volte, gli esperti di Neumünster valutano i veicoli di prova rispetto a tutti gli standard nazionali e internazionali prevalenti per i requisiti minimi di sicurezza dei veicoli, come l'ECE europeo, l'FMVSS americano o il TRIAS giapponese. Il centro di Neumünster esegue anche crash test per la sicurezza dei passeggeri, in linea con standard come EuroNCAP, US-NCAP e altri standard internazionali per i consumatori. Gli specialisti utilizzano una moltitudine di sensori diversi in ogni test, che, a seconda dell'applicazione, possono essere equipaggiati ciascuno con un massimo di 50 canali di misura. Essi registrano con precisione gli effetti sui manichini in caso di urti frontali e laterali.

Per registrare risultati accurati, le auto possono anche essere equipaggiate con un massimo di 200 sensori sensibili che registrano il comportamento del veicolo. Questo permette agli specialisti di acquisire precisi dati multidimensionali. Inoltre, per ogni esperimento vengono installate diverse telecamere ad alta velocità che registrano il processo in modo molto dettagliato. A Neumünster, le telecamere possono anche essere posizionate in una nicchia sotto il punto di impatto per registrare il comportamento del veicolo da tutte le angolazioni. Il sistema di guida idrostatica automatizzata è in grado di accelerare veicoli di peso fino a 2,5 tonnellate e con un'altezza del veicolo di 4 metri fino a 90 chilometri all'ora lungo la pista di avvicinamento di 102 metri. Per veicoli fino a 3,5 tonnellate di peso, il sistema può raggiungere velocità di 80 chilometri all'ora. Per le varie prove, l'impianto dispone di un impianto di collisione da 120 tonnellate che può essere ruotato di 360 gradi. Ciò consente la simulazione di collisioni frontali, laterali e persino di collisioni con alberi. Se necessario, un sistema di collisione all'aperto può funzionare a velocità ancora più elevate o con un del veicolo di peso maggiore.
DEKRA ha testato per diversi anni anche veicoli con guida alternativa in questo impianto. Per poterlo fare, l'organizzazione di esperti ha dovuto soddisfare una serie di requisiti tecnici e normativi per mitigare ulteriori rischi di incendio, tra cui l'installazione di un sistema antincendio a CO2 appositamente costruito. Questo perché i veicoli con trasmissioni a gas o a idrogeno presentano un particolare rischio di incendio. Tutto ciò significa che DEKRA a Neumünster continuerà ad essere il primo scalo per qualsiasi veicolo che richieda un crash test.

Il Crash Test Center DEKRA di Neumünster

 Indoor

  • Pista di avvicinamento: 102 m
  • Soglie di velocità: tra 4 e 80 km/h per veicoli fino a 3,5 tonnellate; 90 km/h per veicoli fino a
  • 2,5 tonnellate
  • Precisione: +/- 0,2 % fino a 80 km/h
  • Film Pit: 16 m x 2,5 m x 3,5 m
  • Banco di collisione: 3 m x 3 m x 2 m e 120 tonnellate metriche; ruotabile a 360 gradi

Outdoor

  • Pista di avvicinamento: 107 m
  • Soglie di velocità: tra 5 e 120 km/h; fino a 44 km/h per veicoli fino a 40 tonnellate metriche
  • Precisione: +/- 0.5 %
  • 2 “film pits” di 6 m x 0,9 m x 3 m
  • Banco di collisione: 500 tonnellate; 4 m x 4 m x 5 m
     
Torna indietro

News correlate

Condividi sui social network

Accedi ora

Per candidarti su DEKRA Italia devi prima essere registrato e aver creato il tuo CV online. Clicca su Registrati, oppure accedi utilizzando le tue credenziali.
Inserisci il tuo nome utente DEKRA Italia.
Inserisci la password associata al tuo nome utente.

Cerca