Menzione speciale a Volvo nel sessantennale della cintura di sicurezza

DEKRA Italia per la seconda volta si fa promotrice di un premio volto a valorizzare le realtà italiane più attive e brillanti nell’ambito della sicurezza stradale, il DEKRA Road Safety Award. Nella edizione 2019, il premio sarà assegnato al Prefetto Roberto Sgalla, in occasione del #ForumAutoMotive di Milano del prossimo 29 ottobre.

Sgalla, fino a pochi mesi fa direttore centrale delle specialità della Polizia di Stato, prima capo della Polizia Stradale, è oggi in pensione anche se ancora impegnato con l’incarico di Coordinatore della Struttura di missione per la realizzazione di un polo centrale della sicurezza cibernetica del Ministero dell’Interno.
In questa edizione viene anche data una Menzione Speciale a Volvo Cars - rappresentata dal Presidente Volvo Italia, Michele Crisci - per l’invenzione delle cinture di sicurezza a tre punti, realizzata da un suo ingegnere, Nils Bohlin, sessant’anni fa e subito dopo fornita di serie su tutte le autovetture della casa svedese, poi messa a disposizione di tutti i produttori della tecnologia.
“Siamo particolarmente lieti di conferire quest’anno un doppio riconoscimento, alla persona del Prefetto Sgalla, figura importante nel mondo della sicurezza stradale ed emblematica dell’impegno della Polizia di Stato in quest’ambito e a Michele Crisci in rappresentanza di Volvo, azienda che da sempre si è distinta nell’innovazione finalizzata alla sicurezza - spiega Toni Purcaro, Presidente DEKRA Italia e Head of DEKRA Region Central East Europe & Middle East – evidenziando così l’apporto delle varie realtà impegnate su questo fronte e le sinergie che da questo posso scaturire a vantaggio del singolo e della collettività”.

Roberto Sgalla (bio)

Il Prefetto Sgalla ha ricoperto per molti anni un ruolo centrale per la sicurezza stradale in Italia. Con lui, viene riconosciuto e premiato non solo l’impegno personale ed i successi raggiunti, ma la competenza, l’impegno ed il sacrificio della Polizia Stradale ed in generale delle Forze dell’Ordine in prima linea ogni giorno sulle strade italiane. Dell’operato di Sgalla vogliamo ricordare alcune attività in particolare:
il progetto ICARO di formazione e sensibilizzazione dei giovani alla sicurezza stradale nelle scuole, attivo da venti anni
l’azione di contrasto alle “stragi del sabato sera” con l’introduzione degli etilometri che ha prodotto risultati eccezionali nella drastica riduzione di morti e feriti tra i giovani; ed oggi, le nuove azioni di contrasto alla guida sotto l’effetto di stupefacenti
il piano di formazione permanente di agenti e funzionari della Polizia Stradale, che ha permesso di mantenere un alto grado di professionalità
la comunicazione, aspetto di grande rilevanza per la sicurezza stradale, è stato uno dei temi su cui il Prefetto Sgalla ha operato con continuità ed efficacia
Oggi, Sgalla è impegnato nella Sicurezza cibernetica: in un’epoca in cui auto e veicoli commerciali sono sempre connessi, alla vigilia dell’introduzione sulle strade italiane ed europee di mezzi dotati di guida automatizzata, è un aspetto diventa determinante per la sicurezza stradale e generale nella vita quotidiana di ogni persona.

Press Release

Ansa.it - Motori
Quattroruote
NewsAuto
Automoto.it
Il Giornale.it - Fuorigiri
Time Magazine
NotizieOggi.com