Certificazione secondo la EN 1090-1

Il Regolamento UE 305/2011 CPR, che dal 1° luglio 2013 ha sostituito la Direttiva 89/106/CE, prevede che i fabbricanti appongano la Marcatura CE sui prodotti da costruzione al fine di garantire la libera circolazione dei prodotti da costruzione nell'Unione Europea.
Il Regolamento CPR si applica, in particolare, anche all’esecuzione di strutture in acciaio o alluminio per le quali è obbligatorio il rispetto dei requisiti di sicurezza della Norma Armonizzata EN 1090-1.
La Norma Armonizzata EN 1090-1 riguarda la valutazione della conformità del controllo della produzione in fabbrica dei componenti strutturali in acciaio e alluminio utilizzati per le costruzioni di strutture in acciaio e miste acciaio - calcestruzzo ed è obbligatoria dal 1° luglio 2014 per l'immissione sul mercato comunitario di tali prodotti.
Il campo di applicazione della EN 1090-1 è estremamente vasto e comprende componenti in acciaio e in alluminio utilizzati in una moltitudine di opere di costruzione: capannoni, edifici, scuole, uffici, infrastrutture stradali, ponti in acciaio e calcestruzzo, tralicci, ad esempio. I componenti strutturali possono essere utilizzati direttamente nelle opere o essere incorporati nelle stesse dopo essere stati assemblati. 
 
Il Fabbricante che intende apporre la Marcatura CE sul proprio prodotto deve effettuare Prove o calcoli iniziali di tipo e successivamente implementare un Sistema di Controllo del Processo di Produzione di Fabbrica (FPC – Factory Production Control) in conformità ai requisiti della Norma EN 1090. La conformità del Factory Production Control deve essere poi certificata da un Organismo Notificato. Al termine di questo percorso, il Fabbricante può apporre sul prodotto la Marcatura CE. Durante il periodo di validità della certificazione, l’Organismo di Certificazione svolge Verifiche di Sorveglianza finalizzate al controllo del mantenimento del sistema. La Marcatura CE deve indicare la conformità all’uso previsto e deve essere accompagnata dalla Dichiarazione di Prestazione redatta dal Fabbricante.
 
E’ importante ricordare che la UNI EN 1090 richiama a riferimento, per quanto concerne le saldature, anche altre norme quali la ISO 9606-1 e EN ISO 15614 (Qualifiche procedimenti e saldatori) e la UNI EN ISO 3834 (Sistema di gestione del processo di saldatura). In particolare l’Allegato B della EN 1090-1 e § 7 della parte-2 o -3 della EN 1090 specifica come il Fabbricante possa dimostrare la conformità a tali requisiti, ovvero se possiede:
Un sistema di gestione del processo saldatura in accordo alla UNI EN ISO 3834  (un certificato valido in accordo alla UNI EN ISO 3834 è l’opzione migliore per soddisfare  tale requisito)La Qualifica dei Procedimenti di Saldatura, dei Saldatori e degli Operatori. 
 
DEKRA è Organismo Europeo Notificato, in Polonia (DEKRA Certification Sp. z o.o. – Notified Body Nr. 2330) per il regolamento CPR e autorizzato al rilascio delle certificazioni previste dalla Norma EN 1090.
DEKRA Testing & Certification è l’interlocutore ideale per gli operatori industriali del settore in quanto organismo di certificazione accreditato per i seguenti servizi correlati:

 

Contatti

DEKRA Testing & Certification

separator

Marco Croci

separator

Tel +39 3427795353

separator
marco.croci@dekra.com
Condividi sui social network

Accedi ora

Per candidarti su DEKRA Italia devi prima essere registrato e aver creato il tuo CV online. Clicca su Registrati, oppure accedi utilizzando le tue credenziali.
Enter your DEKRA Italia username.
Enter the password that accompanies your username.

Search