Automotive
Il full-service provider leader in Europa
Industrial
Un mondo di servizi in continua espansione
Personnel
Qualità e innovazione nella formazione professionale

Il primo e unico network italiano di centri revisione auto e moto

Sole 24 Ore_DEKRA: incidenti in discesa, ma si deve migliorare ancora

Tu sei qui

road safety report

 

Secondo lOms - Organizzazione Mondiale della Sanità il numero di decessi su strada in tutto il mondo è rimasto immutato a circa 1,25 milioni di persone. In Italia, dal rapporto Istat pubblicato lo scorso luglio, emerge che, dopo un biennio di stagnazione, nel 2016 il numero dei morti è tornato a ridursi rispetto al 2015 (-145 unità, pari a -4,2%). Nonostante il dato in calo, gli incidenti stradali sono rimasti una delle principali cause di mortalità nel nostro Paese: solo lo scorso anno si sono verificati 175.791 incidenti stradali con lesioni a persone che hanno provocato 3.283 vittime (morti entro il 30° giorno) e 249.175 feriti. “La somma dei morti per incidenti stradali di Francia, Germania e Italia rappresenta più del 40% delle morti complessive”, spiega Toni Purcaro, amministratore delegato di Dekra Italia, filiale dellorganizzazione mondiale di consulenza sulla sicurezza per i settori Automotive, Industriale e Personnel.

È quindi chiaro che la sicurezza stradale rappresenta un tema prioritario da affrontare. E da DEKRA arrivano suggerimenti interessanti. Il Rapporto sulla Sicurezza Stradale 2017, che verrà presentato ufficialmente a Roma il 3 ottobre, raccoglie e analizza una serie di best practice, ovvero buone pratiche che nel mondo hanno portato a benefici che potrebbero essere adottati e replicati in Italia e in altri paesi con altrettanto successo. “Da anni realizziamo rapporti su temi specifici con l’obiettivo di sensibilizzare il mondo istituzionale sul fenomeno degli incidenti stradali”, dettaglia Toni Purcaro. “Se in passato abbiamo approfondito aspetti connessi alle modalità di trasporto o ai comportamenti, quest’anno la ricerca si è focalizzata su quelle evidenze tecniche che possono favorire la sicurezza stradale”, che per Dekra è la risultante di tre fattori. Il primo è quello umano, connesso all’accettazione delle regole e allassunzione di comportamenti responsabili; il secondo quello infrastrutturale, quindi l’eliminazione degli elementi che possono scatenare incidenti attraverso provvedimenti di edilizia stradale e di regolamentazione del traffico; e terzo quello tecnologico, attraverso l’applicazione di elementi della sicurezza attiva o integrale che offrono una maggiore possibilità di prevenzione degli incidenti. “É ormai acclarato dalle nostre indagini - prosegue l’a.d. - che l80% delle cause di incidente è da ricercarsi in un comportamento umano scorretto, solitamente connesso ad un uso non adeguato dello smartphone”. Non solo da parte degli automobilisti. “Da una nostra ulteriore indagine condotta su 1.100 automobilisti è emerso che 1 automobilista su 2 è al telefono mentre guida, il 7,9% dei pedoni, invece, scrive testo mentre attraversa la strada, il 2,6% telefona, l1,4% fa entrambe le cose, il 5% indossa gli auricolari ascoltando la musica”.

Se adottate, le best practice probabilmente potrebbero avere successo in più parti del mondo, determinando meno incidenti, decessi o lesioni. Non si parla solo dellobbligo di indossare la cintura di sicurezza, il casco sui veicoli motorizzati a due ruote, di rendere i limiti di velocità e i relativi controlli più severi. “In Germania, l’estensione dei controlli periodici anche ai sistemi di sicurezza presenti sulle vetture ha dato buoni risultati”, porta ad esempio Toni Purcaro. “Un dato interessante, specie se si considera che i sistemi di sicurezza alla guida possono incidere positivamente su 1 incidente su 2. O ancora - racconta - in Svezia i mezzi pubblici come taxi e autobus sono stati dotati di particolari sistemi per verificare il tasso alcolemico del conducente. Se la percentuale supera una determinata soglia, il veicolo, direttamente connesso all’apparecchio di rivelazione, non parte. Con triplice vantaggio: si evitano possibili incidenti, l’azienda è subito informata e può provvedere a sostituire l’autista, le autorità competenti vengono allertate. Un’ulteriore possibilità è pensare alle strade intelligenti, intervenendo quindi sulla costruzione dell’infrastruttura stessa, che può arginare gli impatti in caso di incidenti”.

In Italia, per intervenire in modo più concreto sul tema, DEKRA si è resa promotrice di un Tavolo permanente sulla Sicurezza stradale, cui partecipano soggetti interessati alla tematica - Aci, Polizia stradale, Polizia di Stato, Serravalle-Milano Tangenziali, Fondazione Ania per la sicurezza stradale, Anas e Forumautomotive - oltre al presidente della commissione Trasporti del Senato, Altero Matteoli, e al segretario della commissione Trasporti della Camera, Paolo Gandolfi. Dal Tavolo sono emersi output importanti per la sicurezza stradale sulle strade italiane. “Nel nostro Paese, rispetto al resto dell’Europa, la maggioranza assoluta delle cause degli incidenti stradali è di natura soggettiva: 3 su 4 sono dovuti a distrazioni”, ricorda Purcaro. “A fronte di questa rilevanza, abbiamo elaborato diverse proposte di modifiche del Codice della strada per arginare il fenomeno dellutilizzo alla guida dello smartphone.

E aggiunge: “Per potenziare le attività di ricerca connesse al tema della sicurezza stradale, Dekra ha acquistato lEurospeedway Lausitzring di Brandeburgo. L’obiettivo è di trasformare lautodromo in un centro di collaudo ad altissima tecnologia, dedicato allo studio e allo sviluppo delle auto a guida autonoma, con lallestimento di vere e proprie ‘città del futuro’ allinterno delle quali collaudare il comportamento dei prototipi nelle situazioni più diverse. Nel centro, che diventerà il più importante a livello europeo, verranno sperimentati i sistemi per migliorare, dal punto di vista empirico, le dotazioni. In questo modo - conclude l’a.d. Toni Purcaro - vogliamo contribuire con un investimento importante alla ricerca per diminuire gli incidenti”.

[Sole 24 Ore - Trasporti e servizi - Lunedi 24 Settembre 2017]

 

 

Download File: 

News correlate